Dermatologia e Venerologia

Pubblicato il Pubblicato in dermatologia palermo

DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

L’ambulatorio di dermatologia, Convenzionato SSN Servizio Sanitario Nazionale,si occupa delle malattie dermatologiche a carico della pelle e dei tessuti connessi. Sebbene alcune patologie riguardino esclusivamente la pelle, molte alterazioni cutanee possono essere la manifestazione di patologie di altri tessuti o organi. Il dermatologo oggi è quindi un medico con conoscenze interdisciplinari che collabora con altri specialisti per la gestione dei pazienti.
La Dermatologia è una branca medico-chirurgica che si occupa della diagnosi e del trattamento delle malattie della pelle.
In particolare la diagnostica avviene mediante visita clinica, con valutazione di patologia cutanea infettiva, infiammatoria, autoimmune, allergica. La patologia melanocitaria e neoplastica si avvale dell’approfondimento diagnostico mediante dermatoscopia; le lesioni cutanee suscettibili di trattamento possono essere asportate mediantechirurgia, laser terapia, crioterapia etrattamento radiobisturi.
Presso il nostro Istituto è presente inoltre un Servizio di Dermoallergologia, che rappresenta uno dei settori più importanti della disciplina dermatologica sia da un punto di vista epidemiologico sia sociale.
Vengono studiate e affrontate le malattie allergiche cutanee di più frequente riscontro e che spesso rappresentano motivo di estremo disagio per il paziente.
Dermatite allergico/irritative da contatto, dermatite atopica e orticaria vengono affrontate attraverso una attenta valutazione anamnestica, diagnosticate attraverso l’osservazione delle varie fasi cliniche e con l’utilizzo di tests allergologici mirati.
Il paziente verrà accolto e valutato, supportato con adeguata terapia locale e generale, informato sulle norme ed abitudini che potranno migliorare la sua qualità di vita ed indirizzato ad un adeguato follow up.
Servizi di dermatologia

Patch test: è un esame diagnostico che il dermatologo esegue nello studio delle dermatiti da contatto, ambientali e professionali.
Diagnosi delle lesioni pigmentate (nevi, cheratosi seborroiche, melanomi) e non pigmentate (carcinomi basocellulari ecc.). Il dermatologo utilizza il dermoscopio in epiluminescenza manuale ma anche un’apparecchiatura piuttosto sofisticata che è il videodermoscopio. Si tratta di uno strumento digitale dotato di microtelecamera che proietta su di uno schermo, dopo averla ingrandita, l’immagine ad esempio di un nevo che viene esaminato nel dettaglio per stabilirne le caratteristiche. Sulla base di alcuni parametri il dermatologo può decidere per l’eventuale asportazione chirurgica, anche tramite chirurgia laser, o il monitoraggio nel tempo.
Terapia fotodinamica (PDT): è una terapia non invasiva per il trattamento di cheratosi attiniche e carcinomi basocellulari superficiali della cute. Risulta particolarmente indicata per il trattamento delle neoplasie cutanee più ampie. È utile inoltre in presenza di lesioni numerose, nei cosiddetti “pazienti fragili” che richiederebbero particolari attenzioni per l’intervento chirurgico, nel trattamento di zone di cui si sottolinea l’importanza del risultato estetico (viso,scollato).
Percorso Acne: accompagna il paziente in modo completo durante tutte le fasi della patologia, dalla diagnosi fino alla gestione delle cicatrici, attraverso un approccio integrato e multidisciplinare.
Epiluminescenza
Epiluminescenza: che cos’è?L’Epiluminescenza, è un esame semplice, rapido e indolore di fondamentale importanza sia per prevenire i tumori cutanei che per prevenzione con una mappatura dei nei.L’apparecchiatura utilizzata è il Fotofinder dermoscope (inserire link alla scheda tecnica), sistema leader mondiale per la microscopia in Epiluminescenza digitale e la mappatura dei nevi, che fornisce immagini che consentono di individuare caratteristiche del nevo non visibili ad occhio nudo durante la visita clinica e che possono essere archiviate e confrontate nel tempo con quelle dei controlli successivi.
Epiluminescenza: come si esegue?L’Epiluminescenza si esegue appoggiando il dermatoscopio digitale sulla cute e visualizzando la lesione sospetta sullo schermo del computer che, essendo munito di un particolare software di gestione dei dati, consente di creare una cartella personalizzata nella quale si raccolgono i dati anamnestici e una mappa delle lesioni neviche atipiche.
Di ogni nevo viene memorizzata l’immagine clinica e dermatoscopica che sarà facilmente confrontabile con altre immagini della stessa lesione raccolte nei controlli successivi, così da valutare ogni minima modificazione.
CrioterapiaCrioterapia: che cos’è?La Crioterapia è una metodica efficace per il trattamento di lesioni cutanee superficiali di natura benigna e premaligna. Questa pratica consiste nel raffreddamento rapido, con il quale si provoca un danno tessutale molto preciso e controllabile tanto che si ottiene sempre un distacco dermo-epidermico senza danno al derma e quindi una guarigione senza cicatrice.
Crioterapia: principali indicazioniLe patologie di interesse dermatologico trattate con la Crioterapia sono le verruche e per ogni lesione è necessaria una valutazione preliminare attenta sul numero, dimensioni, spessore e localizzazione. Tali elementi consentono all’operatore un giudizio sui tempi e sulle modalità di congelamento.
Per ogni verruca piccola si ipotizzano 3 sedute di crioterapia a distanza di 7-14 giorni, per verruche di dimensioni maggiori si ipotizzano 5-6 sedute.
Gli inconvenienti del trattamento crioterapico sono piuttosto rari e il vantaggio è l’assoluta assenza di anestesia e cicatrici.

La branca della dermatologia estetica e correttiva,in regime libero professionale,si avvale di trattamenti estetici come l’impiego della tossina botulinica, fillers riempitivi (acido ialuronico, polilattico ecc.), peeling chimici.
PATOLOGIE TRATTATE

Acne
Alopecia
Dermatite atopica
Dermatiti autoimmuni
Dermatiti infettive
Dermatosi infiammatorie (acne,eczemi,psoriasi,rosacea)
Dermatite seborroica
Eczemi
Malattie sessualmente trasmesse (Sifilide, Condilomi, Balanopostiti) e Dermatologia genitale
Mappatura dei nevi e prevenzione del melanoma
Orticaria
Patologie Annessi cutanei (capelli e unghie)
Prurito
Psoriasi
Rosacea
Tumori Cutanei
Vitiligine

 

 

PROCEDURE ESEGUITE
acido ialuronico

Visita generale Dermatologica
Visita Dermatologica di controllo
Visita generale Allergologica
Visita specialistica Malattie Sessualmente Trasmesse
Chirurgia Dermatologica
Dermatologia Pediatrica
Trattamento neoformazioni cutanee tramite Asportazione Chirurgica (asportazione di nei e di altre neoformazioni,lipomi,cisti,basali imi,epiteliomi,biopsie su cute e mucose,cheloidi,cicatrici ipertrofiche,cheratiti attiniche,trattamento di verruche)
Chirurgia non abrasiva (Plexr):trattamento acne attiva,blefaroplastica non chirurgica,cicatrici post-acneiche,discheratosi,fibromi,nei,xantelasmi,verruche,trattamento di macchie)
Dermatoscopia
Diatermocoagulazione
Crioterapia
Laser Terapia
Test allergologici
Patch test
Prick Test
Medicina Estetica (filler,tossina botulinica,peeling chimico,biorivitalizzazione,meeting)
Filler
Ringiovanimento viso e corpo
Laser terapia vascolare e chirurgico
Tricologia

 

897DE-VISITA GENERALE DERMATOLOGICA

La prestazione Visita Generale Dermatologica rientra nell’AREA DELLE VISITE SPECIALISTICHE e viene erogata in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale ( codice 897DE, tariffa € 20,66 e € 10 di ticket della ricetta ) negli ambulatori convenzionati con il SSN
8901DE – VISITA DERMATOLOGICA DI
CONTROLLO

 

La prestazione di Visita Dermatologica Di Controllo rientra nell’AREA DELLE VISITE SPECIALISTICHE e viene erogata in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale ( Codice 8901DE, tariffa € 12,91 ed € 10 di ticket della ricetta per i paganti Ticket e nessun costo di Tariffa e Ticket per gli Esenti Ticket ) negli ambulatori convenzionati con il SSN.

 

CHIRURGIA DERMATOLOGICA
Convenzionata SSN
Servizio Sanitario Nazionale
La Chirurgia Dermatologica, nota anche come Dermochirurgia, si occupa del trattamento a fini curativi o prettamente estetici delle malattie e dei difetti della pelle non risolvibili con i soli farmaci o le terapie meno invasive.
DOVE PUÒ INTERVENIRE LA DERMOCHIRURGIA
Grazie ai metodi e alle tecniche di dermochirurgia è possibile asportare dalla cute:

Nevi
Cisti
Lipomi
Fibromi
Papillomi
Verruche
Cheratosi
Melanomi
Epiteliomi

 

I Chirurghi Dermatologi dell’ISME ISTITUTO MEDICO EUROPEO,Convenzionato SSN Servizio Sanitario Nazionale,sono in grado di tarare opportunamente l’azione chirurgica in relazione alla sede, alla tipologia e ai rapporti anatomici delle lesioni da trattare, eliminandole completamente nel modo più adeguato ed efficace.
L’IMPORTANZA DI UNA CORRETTA DIAGNOSI,partendo dal presupposto che per una diagnosi sicura al 100% è necessario l’esame istologico definitivo, sarebbe opportuno approfondire ogni neoformazione minimamente sospetta.
Con Dottornet è possibile eseguire sia la biopsia incisionale sia la biopsia escissionale.
La biopsia incisionale si pratica a scopo diagnostico su lesioni di una certa dimensione e consiste nel praticare, previa anestesia locale, un’incisione ellittica che passando per il bordo della lesione permetta di asportare una porzione della lesione stessa e una porzione del tessuto immediatamente prossimo.
La biopsia escissionale consiste invece nella completa rimozione della lesione. Interessa un margine di cute compreso solitamente tra i 2 e i 5 millimetri e il tessuto sottocutaneo corrispondente. L’incisione è generalmente a losanga, centrata sulla neoformazione.
L’ELIMINAZIONE DI NEOPLASIE CUTANEE BENIGNE E MALIGNE
La Dermochirugia interviene in un’ampia casistica di neoplasie benigne della cute, classificabili a seconda del loro aspetto clinico, del loro aspetto istologico e di altri fattori non correlati direttamente alla lesione ma al paziente. Tra le forme più comuni, vi sono la cheratosi seborroica, il pilomatricoma, il tricoepitelioma, il siringoma, il cilindroma, il dermatofibroma e il granuloma piogenico.
L’asportazione chirurgica può essere effettuata in tutti casi. Alcune di queste lesioni, data la loro natura superficiale, possono essere tuttavia asportate anche mediante ablazione con laser a CO2 o Erbium.
Lesioni come la cheratosi attinica e il morbo di Bowen classificate sulla carta come benigne sono tuttavia lesioni pre-cancerose certe o addirittura neoplasie intraepiteliali e devono, quindi, essere necessariamente asportate.
Neoplasie cutanee maligne vere e proprie trattate in Istituto sono il basilioma, il carcinoma spinocellulare, il morbo di Paget, il dermatofibrosarcoma, l’angiosarcoma, la leucoplachia e il cheratoacantoma.
L’ambulatorio di Dermochirurgia, effettua interventi chirurgici Convenzionati SSN Servizio Sanitario Nazionale , in regime di Chirurgia Ambulatoriale, per l’asportazione di neoplasie cutanee, nonché di lesioni neviche sospette ed inoltre biopsie cutanee; tutto lo strumentario utilizzato, quando non monouso, viene sterilizzato dal servizio di sterilizzazione dell’ISME ISTITUTO MEDICO EUROPEO e conservato fino all’uso in buste sigillate sottovuoto.
L’ambulatorio di Nevoscopia svolge un importante ruolo di screening delle lesioni pigmentate della cute per la diagnosi precoce del melanoma.
Le lesioni asportate chirurgicamente e le biopsie vengono consegnate al paziente,che si prenderà cura di farle recapitare ad un Servizio di Anatomia Patologica,preferibilmente convenzionato SSN.
Il relativo referto sarà comunicato al paziente dal
Servizio di Anatomia Patologica,che ha ricevuto il pezzo anatomico.
A sua volta il paziente avuto il referto Anatomo Patolologico,lo comunichera’alla nostra Struttura che si prenderà cura del prosieguo terapeutico.

 

Summary
dermatologia e venereologia
Article Name
dermatologia e venereologia
Description
dermatologia e venereologia
Author
Publisher Name
dottornet
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *